Vespa World Days 2017: il racconto di Celle

Dal 22 al 25 giugno si sono tenuti a Celle, in Germania, i Vespa World Days. Ci siete andati? Se la risposta è no, ecco quello che vi siete persi!

Oltre 4.000 vespisti, 321 club, provenienti da 34 Paesi del mondo tra cui USA, Russia, Canada, Honk Kong, Cile e Canada, hanno spento i motori delle loro Vespa nella cittadina della Bassa Sassonia la mattina del 22 giugno per partecipare al più importante evento mondiale per gli appassionati del gioiellino di casa Piaggio.

Numeri alla mano, il Paese con il più alto tasso di partecipanti è stata la Germania con ben 2097 vespisti, seguita dal Belgio (539) davanti all’Italia che si è piazzata nel gradino più basso del podio con 522 partecipanti.

Tutte e quattro le giornate sono state ricche di avvenimenti, ma l’evento più importante è stato il Concours d’Élegance, il concorso di bellezza per Vespe nel centro storico di Celle che si è tenuto venerdì 23 alle 15:00. Rigorosamente a tema anni Cinquanta e Sessanta (sia per le Vespe sia per lo styling dei piloti), la gara è stata vinta da  Tillmann Siebott da Dusseldorf per il suo Messerschmitt T1 con un sidecar del 1955 e la coppia padre-figlio belga Thomas e Didier Bailly, allineati con due Vespa militare francese.

Evento nellʼevento è stato il Vespa Trophy, una gara tra viaggiatori che arrivavano ai Vespa World Days in sella al proprio mezzo. Iscritti al loro Vespa Club, i vespisti hanno dovuto testimoniare con foto e timbri speciali sul proprio Travel Book tutte le tappe nel viaggio visitando il maggior numero di Check Points Piaggio. Da bravi viaggiatori come siamo noi italiani, ci siamo aggiudicati i primi premi: il Vespa Club Ticino il primo, il Vespa Club il secondo e il Vespa Club Aosta il terzo. Menzione particolare a Gaetano Ottavi che ha vinto il premio “Lone Travel”. Inoltre, Margherita Oberhofer del Vespa Club Bolzano, Jaf Fernandez del Vespa Club Navarra e Frank Lohmann del Vespa Club Gelsenkirchen Scooterboys si sono aggiudicati tre Tom Tom VIO.

L’importanza dei Vespa World Days è stata sottolineata anche da Piaggio che ha rimarcato come questi eventi rappresentino «da anni la celebrazione del mito intramontabile di Vespa. Uno scooter che ha ormai travalicato la sua funzione di veicolo facile ed elegante per il commuting quotidiano per divenire un vero marchio globale, amato e tramandato da intere generazioni. Vespa e l’amore dei suoi fans nacquero praticamente insieme, tanto da spingere molti possessori, già nel 1946, anno di nascita dello scooter più famoso al mondo, ad associarsi: si costituirono così i primi Vespa Club, prima in Italia poi all’estero. Oggi si contano ben 51 Vespa Club Nazionali associati al Vespa World Club, oltre centinaia di Vespa Club locali censiti, quasi 100.000 soci in tutto il mondo. Solo in Italia, nell’ultimo anno, si sono svolti oltre 220 raduni di appassionati, 120 eventi a carattere sportivo e 2 legati al Registro Storico».

Vi abbiamo fatto venire voglia di Vespa World Days? Preparatevi fin da ora per il prossimo anno – magari acquistando la vostra compagna di viaggio qui da noi – la prossima edizione si terrà dal 14 al 17 giugno 2018 a Belfast!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *