Acquistare una mezzo d’epoca online in totale sicurezza è ora possibile tramite Vintage Wheels, con questi miei precisi consigli imparerai a concludere il tuo acquisto dei sogni in modo semplice e nel massimo della tranquillità. La prima cosa su cui pensare è capire bene che tipo di mezzo stiamo cercando e quale è lo stato desiderato. Se, ad esempio, stiamo cercando un pezzo completamente restaurato o conservato oppure vogliamo acquistare un pezzo da sistemarci a regola d’arte, da soli o con l’aiuto del nostro meccanico. A questo punto bisognerà analizzare l’annuncio del mezzo che ci interessa nella sua completezza. La descrizione ci farà capire se questo rientra nella categoria che stiamo cercando mentre osservare approfonditamente le foto ed eventuali video ci farà capire lo stato di conservazione estetico e meccanico del mezzo.

Cosa dobbiamo controllare per valutare l’aspetto esteriore di un mezzo d’epoca online?

Nei mezzi conservati la presenza di molta ruggine, addirittura passante, può farci spendere molti soldi e tempo per ottenere il restauro di ottima qualità o impossibilitarci la conservazione. E’ necessario capire bene l’entità della ruggine, ad esempio è buona norma analizzare la pedana di una vespa per valutarne il suo stato, dove una ruggine passante da lato a lato della pedana può richiedere la sostituzione della stessa con aumento della spesa. La ruggine si forma di più dove l’acqua piovana insiste maggiormente, quindi bisognerà controllare a fondo parafanghi e telai, esteriormente ed interiormente dove l’umidità può nel tempo favorire l’arrugginirsi dei metalli.

Nei mezzi restaurati, invece, bisogna fare attenzione alla qualità del restauro e controllare bene che il mezzo, restaurato e riverniciato, mantenga le sue forme caratteristiche. E’ buona prassi analizzare gli angoli del telaio e controllare che non siano stati eccessivamente lavorati con lo stucco, come lo è analogamente verificare che le forme curve non siano accentuate più del dovuto. Dobbiamo assicurarci quindi di essere di fronte ad un mezzo, magari verniciato egregiamente, ma che non abbia perso nel suo restauro le sue forme caratteristiche, e non di darci appunto un’impressione di essere come gonfiato dallo stucco.

Quali sono gli elementi critici per valutare il telaio di un mezzo d’epoca?

E’ importante capire la storia del mezzo su cui abbiamo messo gli occhi, capire se ha avuto un passato movimentato o se è stato tenuto in maniere meticolosa dall’attuale proprietario. Nelle foto e nell’eventuale video andremo a ricercare anomalie nella carrozzeria, segni di cadute e disallineamenti della simmetria del mezzo, ad esempio nelle vespe cercheremo increspamenti nel parafango anteriore, sullo scudo e sulla coda per eventuali tamponate, o torsioni del tunnel tra la pedana e il manubrio per incidenti gravi. Per le vespe un altro indicatore di sinistri passati può essere il disallineamento degli sportellini laterali in quanto eventuali urti possono essere recepiti in maniera differente tra pezzi separati.

Gli ammortizzatori, la resistenza al rotolamento, la rigidità delle leve sul manubrio ed un cambio bloccato sono indicatori di parti meccaniche bloccate che necessitano manutenzione. Per le vespe sono operazioni di ordinaria amministrazione anche per mezzi marcianti, talvolta la semplice usura ne richiede la sostituzione o lo sblocco mediante prodotti specifici. Sono elementi difficilmente smarcabili tramite le foto, a volte anche un video potrebbe lasciarci dubbi a riguardo, è sempre buona norma chiedere all’inserzionista delucidazioni riguardo questi elementi.

Una verifica che può essere richiesta e smarcata tramite foto è la bontà del numero di telaio e la corrispondenza con i documenti del mezzo. Nelle vespe infatti si potrebbe incombere in mezzi e documenti di diverse provenienze. Richiedere una foto del numero del telaio e dei documenti è una semplice pratica per risolvere la questione. Una foto del numero di telaio può inoltre evidenziare manomissioni e/o limature che possono pregiudicare l’affare in corso.

Quali prove approfondite possono essere svolte online?

Tramite la presenza o la richiesta di video del funzionamento del mezzo, possiamo vedere ed ascoltare il mezzo a cui siamo interessati che già di per sé è un buon metodo per farsi un idea dello stato del motore. Altra verifica importante da fare è, in presenza di documenti, quella di richiedere foto con il numero del motore e verificarne la corrispondenza con i documenti.

Sempre tramite video possiamo banalmente controllare lo stato ed il funzionamento dell’impianto elettrico, semplicemente analizzando il funzionamento di luci e frecce e indicatori acustici.

Ovviamente la presenza di documenti è caratteristica che conferisce al mezzo maggior valore, come detto importante verificare corrispondenza del numero di telaio e di targa con i documenti. Nel caso di assenza degli stessi, una visura sul numero di targa può permetterci di controllare che la vespa sia stata radiata d’ufficio per poterla successivamente reimmatricolare e che non ci siano fermi amministrativi sulla stessa.

Riassumendo, questi i passaggi fondamentali da controllare prima di valutare un acquisto

• Verificare lo stato di conservazione in particolare la presenza di ruggine superficiale e passante
• Controllare la qualità del restauro in particolare l’armonia delle curve della carrozzeria, la presenza di colature di vernice o l’utilizzo eccessivo di stucco
• Verificare la presenza di eventuali traumi da incidente subiti dal mezzo come la simmetria del telaio e della carrozzeria
• Controllare gli elementi meccanici della ciclistica, come il corretto funzionamento delle leve, lo sterzo, gli ammortizzatori, il funzionamento del motore e dell’impianto elettrico
• Infine cosa più importante verificare la corretta corrispondenza dei dati riportati sui documenti come la targa, il numero di telaio e il codice del motore