Filippine, la strage della Vespa

Ci sono storie d’amore verso la Vespa, come quella di Vesp-Amatrice che abbiamo raccontato qui, e poi ci sono storie di odio, come questa.

Il 31 maggio il presidente filippino Rodrigo Duterte ha ordinato la distruzione di centinaia di Vespe – 116 modelli nuovi di zecca – giunte sull’isola in modo illegale attraverso i porti di Manila, Subic e Iloilo. Purtroppo questo non è stato il primo caso, già il 6 febbraio erano stati mandati al macero altrettanti veicoli e l’orrore si era ripetuto anche un mese più tardi.

I fatti sono un chiaro messaggio verso i contrabbandieri e gli importatori che non pagano le tasse regolari per le loro importazioni di veicoli, ma vedere ruspe e bulldozer che schiacciano oltre 100 Vespe fa venire i brividi a chiunque abbia a cuore lo splendido due ruote, largamente diffuso anche nelle Filippine e per gli spostamenti nella trafficata Manila.

Qui il video completo dell’orrore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *